Foreste Casentinesi

A cavallo del crinale appenninico fra Romagna e Toscana, si estende uno dei patrimoni forestali più importanti d’Italia, considerato un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna e della natura: si tratta del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, che offre l’opportunità di vivere una vasta gamma di esperienze avventurose ed incredibili, fra boschi secolari, santuari e cascate.

All’interno del parco si trovano alcuni fra i siti più belli di tutto l’Appennino: impossibile non citare le cascate dell’Acquacheta, nei pressi dell’abitato di San Benedetto in Alpe; la foresta di Campigna con il maestoso Palazzo Granducale, residenza di caccia dei Lorena; il borgo di Ridracoli con la sua diga artificiale; ed infine la Riserva Integrale di Sasso Fratino, con la sua faggeta secolare, Patrimonio dell’Umanità.

A tutto ciò si aggiunge la bellezza dei piccoli centri abitati posti all’interno dell’area del parco, come Bagno di Romagna, Premilcuore, Santa Sofia, Portico di Romagna e San Benedetto in Alpe, scrigni di tradizioni storiche e culturali assolutamente da conoscere e visitare.

Bagno di Romagna

Bagno di Romagna è un antico borgo, famoso e rinomato per le sue acque termali sin dal tempo dei romani. La purezza degli elementi, il calore naturale delle acque, la cordialità di una piccola comunità di montagna e la qualità dei servizi trovano la loro massima espressione negli stabilimenti termali, pronti a coccolarti e curare corpo e anima. Per i più piccoli e non solo, imperdibile è l’esperienza al Sentiero degli Gnomi: un luogo magico fra gnomi, fate, animali del bosco in cui riscoprire la bellezza della natura incontaminata.

Portico di Romagna

Inserito nel verde paesaggio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il paese di Portico di Romagna si distingue per la sua caratteristica struttura urbanistica medievale a tre livelli perfettamente intatta. Di inestimabile valore storico, il Ponte della Maestà, dedicato alla Vergine Maria, è un tipico ponte ad arco, anche detto “a schiena d’asino”, risalente probabilmente dal XIV secolo che attraversa il fiume Tramazzo. Il ponte è ancora originale e nessun restauro è stato fatto da quando è stato costruito, attraversarlo significa quindi calpestarne le pietre originali.

San Benedetto in Alpe

Il borgo di San Benedetto in Alpe è immerso a trecentosessanta gradi nella natura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed è nato conseguentemente alla costruzione del Monastero dedicato a San Benedetto, di cui rimangono ai giorni nostri la cripta, una torretta difensiva, un portale ad arco e parte delle mura esterne. Il fascino di questi luoghi incantò Dante Alighieri, che fu colpito soprattutto dalle leggendarie Cascate dell’Acquacheta e le descrisse nel XVI Canto dell’Inferno della Divina Commedia.

Corniolo

Corniolo è un piccolo paese, immerso nella natura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Nella sua piazza ospita due splendide Chiese, quella di San Pietro e La Madonnina, che si trovano una di fronte all’altra. Al loro interno si possono ammirare meraviglie artistiche quali la terracotta invetriata della bottega di Giovanni Della Robbia e l’opera del Ponteghini risalente al XVI sec. Innumerevoli sono i sentieri che dal paese si immergono all’interno delle Foreste Casentinesi, fra cui anche quello che porta agli antichi ruderi del Castello di Corniolo.

Campigna

Il paese di Campigna è immerso in una foresta di abeti bianchi secolari che fa parte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e rappresenta uno scenario perfetto per itinerari escursionistici e sport invernali. La stagione regina per visitare questi luoghi è sicuramente l’inverno, quando la neve diventa la protagonista assoluta e le piste da sci e i percorsi ad anello per il fondo si animano accogliendo migliaia di appassionati che risalgono da entrambi i versanti, quello toscano e quello romagnolo, per godere delle meraviglie di questa località.

Santa Sofia

Immerso nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Santa Sofia è uno splendido borgo caratterizzato dalla natura incontaminata, dal buon vivere e dall’arte contemporanea. Nel parco fluviale si possono infatti ammirare numerose sculture di vari artisti di caratura internazionale, così come di grandissima rilevanza artistica è la Galleria d’Arte Vero Stoppioni. Santa Sofia, inoltre, ospita uno dei centri vista del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi da cui partono diversi sentieri ed itinerari particolarmente suggestivi per gli amanti della natura.

Premilcuore

Premilcuore è un piccolo borgo medievale, crocevia di genti e culture che conserva ancora oggi, nell’architettura dei suoi edifici, significativi tratti che risalgono ad epoca romana ed allo splendore rinascimentale fiorentino. Il suggestivo centro storico di Premilcuore è il punto di partenza perfetto per inoltrarsi all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi, è infatti qui presente uno dei centri visita del Parco, dedicato agli esemplari della fauna appenninica che popolano queste zone.

Tredozio

Tredozio è considerato punto di riferimento per gli appassionati di mountain bike e gli escursionisti, grazie alla ricca trama di percorsi naturalistici che da qui si dipanano. Di particolare rilevanza storico e artistica è il settecentesco Palazzo Fantini, che ospita uno splendido giardino all’italiana. Nei pressi di Tredozio di trovano due bellezze naturali: la prima è il Lago di Ponte, un incantevole lago in mezzo al bosco, percorribile tramite un percorso ad anello; mentre la seconda è lo spettacolare Vulcanino del Monte Busca, il più piccolo vulcano al mondo.

Verghereto

Il paese di Verghereto sorge su di uno sprone roccioso medievale, del quale ancora oggi si possono intravedere le antiche mura. Nei pressi del borgo, sono moltissime le eccellenze di immenso valore naturalistico che possono essere esplorate fra percorsi per trekking, biciclette e ciaspole nella stagione invernale. Qui, sul Monte Fumaiolo, la vetta più alta dell’Appennino Tosco-Romagnolo, si trovano le sorgenti di tre importanti fiumi: il Tevere, il Savio ed il Marecchia.

Ecco cosa puoi fare a Foreste Casentinesi!

Queste sono solo alcune delle esperienze che puoi trovare a Foreste Casentinesi.